Senza categoria

Il Risveglio

awakeninggg

Il Risveglio dell’Anima corrisponde al consolidamento dei ricordi che portiamo con noi, attraverso molte vite, non solo su questo pianeta. Immagini frammentate, voci e volti familiari, messaggi provenienti dal cuore, e molto altro ancora, fanno parte di questo processo evolutivo in cui si determina il Passaggio che ci porterà ad una Nuova Era, definita come “Età dell’Oro”.

Tutto nasce con noi e resta fino alla fine di ogni esistenza, ripetendosi all’infinito, con lo scopo di ripristinare quell’Antica Alleanza tra Cielo e Terra che ci vide protagonisti umano di un esperimento divino e celeste. Siamo la proiezione materiale di un concetto evoluto che andò smarrendosi, poiché la frequenza errata del Corpo Terreno disturbava quella Perfetta del Cosmo. Il senso di ogni Risveglio è il ricordo di ciò che fu in origine, per perpetrarlo in nuova forma, attraverso l’accettazione di quello che per molti sembra essere solo un’utopia: un periodo di Pace e Prosperità tra le Genti che determinerà quel Balzo Ascensionale di cui molto si parla.

Il processo del Risveglio non è mai indolore e comporta l’abbandono delle vecchie credenze, nonché la rottura di schemi mentali preconfezionati o imposti. Ci viene chiesto di osservare la realtà che ci circonda, distinguendola dall’inganno proveniente da un Oblio scelto volontariamente, ma in seguito consolidato da alcune istituzioni dagli intenti manipolatori: la Religione (il dogma), la Scienza, la Psicologia, i Governi, i Media. In sé, tutte queste cariche non rappresentano realtà opprimenti, senonché, l’abuso del potere si trasforma in repressione continua e mancata accettazione di tutto ciò che non rientra nei canoni del pensiero comune. Il risultato di tutto questo è un proliferare di individui che, spaventati dall’idea di essere emarginati ed etichettati come eretici, pazzi o sovversivi, vivono nell’inganno di sé, nascondendosi al mondo e creando sette altrettanto pericolose, dove il discepolo alimenta l’insicurezza del falso maestro.

Non ci viene chiesto di fare guerre o di combattere contro un’ideologia preconfezionata: ci viene chiesto di conoscerci profondamente, di accettarci per ciò che siamo e di accogliere ogni “stranezza” come dono del Cosmo, quei Ricordi dell’Anima che emergono spontaneamente ma che, spesso, noi crediamo possano essere casualità legate al momento contingente. Laddove non vi siano nodi facenti parte il contesto presente, tutto ciò che riemerge può essere valutato come possibilità alternativa all’apparenza che ci circonda. Questo mondo non è un ologramma: è ciò che noi rendiamo come tale, in base ai nostri pensieri, alle nostre intenzioni e alle nostre azioni. Per questo, noi diventiamo co-creatori, in ogni istante, di una nuova realtà.

Credere di dover “risvegliare il mondo”, di per sé, è errato: in tutti noi vi è già il Seme della Conoscenze che chiede solo di venire alla luce, se noi lo vogliamo. Tra tutte le Leggi Universali, il Libero Arbitrio è la più potente, e l’Essere Umano ne è Custode designato dal Primordio. Pertanto, è compito nostro decidere di usarlo nel modo corretto, al fine di non creare nodi spazio-temporali che possano alterare il corso della nostra esistenza e, di conseguenza, dell’esistenza altrui. Siamo tutti connessi ma, al tempo stesso, siamo individui con un compito diverso, l’uno dall’altro. La meraviglia dell’Essere Umano è proprio questa: la varietà di sfumature che lo determinano e lo rendono una Creatura Eletta, nell’Universo.

Il Risveglio ci vuole liberi ma non anarchici. Siamo chiamati ad essere ciò che siamo, contro tutto e tutti, ma ben sapendo che anche tutti gli altri possiedono lo stesso diritto e la libertà stessa di esercitarlo. E’ facile creare gruppi, nei quali affermare noi stessi e consolidare la nostra autostima, nel feedback continuo di seguaci simpatizzanti le nostre idee; è più difficile essere testimonianza vivente di ciò che è, non necessariamente a livello massivo, ma con piccole azioni costanti che facilitino la riflessione di chi ci avvicina. Noi siamo chiamati a questo compito più arduo, dove non ci sono onore né gloria, poiché tutti noi siamo stati risvegliati per un unico scopo: l’Alleanza. E questa Unione è l’unico traguardo che ci vede arrivare in forma umana e aliena, in un’Era dedicata al Cuore, dove non ci sono più paure, ma solo Vita.

Questo, alla fine, è il senso del Risveglio.

 

Paola Elena Ferri

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...